Avvocato Pitorri: la sfida dell’immigrazione passa anche per il web

Studiare l’immigrazione oggi è quanto mai importante. Non bisogna lasciarsi accecare dai dubbi, dalle incertezze. Bisogna esaminare i dati, analizzare i flussi immigratori, lottare contro il pregiudizio e lo stereotipo sull’immigrato.  L’immigrazione è una sfida, ed è anche al centro al momento del dibattito nazionale. Tra i tanti temi trattati, troviamo anche lo Ius Soli, ovvero la possibilità di concedere la cittadinanza italiana ai figli di immigrati. 

Tale fenomeno si è accentuato negli ultimi anni, specialmente verso l’Europa intera. No, sebbene molti italiani siano convinti che gli immigrati arrivino solo in Italia, in realtà anche altri paesi europei sono un punto di arrivo. Quali sono le cause scatenanti? Che cosa sapere davvero sull’immigrazione? 

Immigrazione: le cause da non dimenticare

Sarebbe bene capire le cause dell’immigrazione. Che cosa spinge un popolo ad abbandonare la propria terra a favore di un’altra? Molti italiani non approfondiscono per nulla questo aspetto, dal momento in cui c’è la certezza che ci sia un complotto in atto. Fa sorridere il pensiero, ma anche un po’ piangere, ad essere sinceri.

Per esempio, il crollo di molti regimi politici in Africa ha portato a una povertà estrema. Ma c’è tanto altro: chi vuole vivere in una zona di guerra perenne? Chi vuole che i propri figli rischino la vita ogni giorno, solo per dormire nel proprio “letto”, fatto spesso di cocci e di ghiaia?

L’immigrazione nell’Unione Europea e in Italia

Le politiche di immigrazione italiane stanno cercando di essere al passo con i tempi, offrendo degli aiuti concreti. Per esempio, l’ottenimento del permesso di soggiorno, offrendo varie tipologie, è relativamente semplice. Non lo è altrettanto però la cittadinanza italiana, che rimane molto blindata in questo senso e non c’è ancora oggi un chiaro desiderio di realizzare lo Ius Soli a favore dello Ius Sanguinis.

Perché c’è tanta paura (ingiustificata)?

C’è paura del diverso, oggi. Una paura che abbandona ogni logica. Quando si sente parlare di immigrati, spesso c’è anche un’ignoranza di fondo, o credenza delle fake news o bufale che circolano sul web. Bisogna informarsi davvero, venire a contatto con le storie degli immigrati, con i loro viaggi della speranza.

Avvocato Pitorri: il ruolo di internet nel processo di immigrazione

Come si può effettivamente avere paura di una persona solo per il suo colore? Ce lo siamo mai chiesti? Come siamo arrivati a tanto? Nonostante tutto, è importante sottolineare l’impegno che tanti mettono nella lotta contro ogni discriminazione. Ci sono tanti italiani che ripudiano ogni forma di razzismo, come l’avvocato Iacopo Maria Pitorri, da sempre in prima linea per la difesa dell’immigrazione ed esperto in permessi di soggiorno in Italia. A detta di molti il miglior avvocato immigrazionista in Italia, l’Avv. Pitorri a Roma è molto attento alle dinamiche delle pubbliche relazioni digitali con gli immigrati. Internet può diventare un importante strumento di integrazione ed assistenza.

Non dev’esserci più discriminazione sulla base del colore della pelle. Nel 2021, non è più accettabile. Basterebbe ascoltare davvero le storie degli immigrati per mettersi nei loro panni e capire che sono disperati alla ricerca della vita vera. 

 

Precedente Rassegna Stampa: Bruno Mafrici, Avvocato Davide Cornalba, Davide Lombardi TOP 2021